Ecwid offre tutto ciò di cui hai bisogno per vendere online

Configura il tuo negozio Ecwid una volta sola per vendere facilmente su un sito Web, sui social media, sui marketplace.

Everything you need to sell online

Come si avvia un'attività di vendita all'ingrosso

13 min di lettura

Forse ti starai chiedendo: come vengono distribuiti i prodotti nel commercio all’ingrosso? Se hai in mente di fare il grossista, sappi che lo schema standard della distribuzione all’ingrosso è il seguente: i grossisti acquistano i prodotti da un’azienda o da un distributore e li vendono a un rivenditore il quale poi vende il prodotto all’utente finale.

All’inizio potrebbe sembrare piuttosto semplice, ma ci sono molte cose da considerare prima di avviare un’attività di vendita all’ingrosso. Nell’articolo spieghiamo cosa sia il commercio all’ingrosso, parleremo dei suoi vantaggi e diamo alcuni consigli per sfruttare al meglio questo settore.

Perché vendere all’ingrosso?

I vantaggi del commercio all’ingrosso sono molteplici. I vantaggi della distribuzione all’ingrosso sono molti e conoscerli può aiutare la tua azienda a crescere:

  • Può convenire ai principianti
  • I principianti possono iniziare con piccoli volumi e, quando si rendono conto di essere pronti per affrontare la grande scalata, aumentano, quindi, si può evitare di fare rischiosi investimenti quando uno è alle prime armi. Il modello di vendita all’ingrosso molto spesso ha anche dei costi inferiori, per lo meno rispetto al denaro speso tutto l’anno in negozio per il marketing e le consuete spese generali di vendita al dettaglio.

  • Opportunità di risparmiare denaro
  • Quasi ogni produttore offre una scontistica in base alla quantità di merce che viene acquistata, di conseguenza acquistando prodotti in grandi quantità può farti risparmiare. Potrai quindi cominciare acquistando merce in quantità minori e poi strada facendo, ammesso che riesci bene a venderla, acquisterai sempre più pezzi a un prezzo sempre inferiore e rivenderli a prezzi più alti che diventa un vantaggio competitivo.

    Fonte www.ice.gov.it

  • Facilità di espansione
  • L’espansione dell’attività di vendita all’ingrosso è inevitabile, poiché più prodotti si acquistano nel tempo, più è conveniente rivenderli, il che aumenterà senza dubbio la base di clienti, poiché è importante per ogni cliente trovare un prodotto a un prezzo basso.

  • La vendita all’ingrosso aumenta la tua visibilità
  • Quando gestisci un’attività di vendita all’ingrosso hai una marcia in più per quanto riguarda la visibilità: consumatori finali si imbatteranno inevitabilmente nei tuoi prodotti nei negozi, anche se non hanno mai sentito parlare della tua azienda. E una volta che hanno trovato il tuo prodotto nei negozi, potrebbero cercarti online e di conseguenza rivolgersi al tuo negozio online.

Come avviare un’attività di vendita all’ingrosso?

Prima di dedicarsi all’attività di vendita all’ingrosso, l’imprenditore deve affrontare i seguenti punti:

Step 1: Individua il mercato

Fai una ricerca per capire quali prodotti sono presenti sul mercato locale, quali sono i prodotti più richiesti, presta attenzione al processo di formazione dei prezzi e individua le regioni produttrici dei prodotti che intendi vendere all’ingrosso. Quindi, trova un produttore da cui acquistare, puoi far arrivare i prodotti dall’estero ordinandoli dai siti come Alibaba, DHGate o Euroingro, oppure trovando fornitori direttamente in Italia (potrebbero essere utili i siti come italiaingrosso.itfornitori.it), informati sulle quantità minime e i relativi costi e proponi ai potenziali clienti di stabilire una collaborazione.

Alcune categorie dei prodotti da comprare all’ingrosso del sito italiaingrosso.it

Quando selezioni il tipo del prodotto, opta per quelli le cui vendite non sono influenzate dal periodo dell’anno, dalle condizioni meteorologiche e da altri fattori simili. Tieni in considerazione il fatto che l’acquisto di prodotti deperibili potrebbe non essere una buona idea. Però, se la tua idea è proprio quella, assicurati di proporli a un prezzo vantaggioso e soprattutto se il prodotto è richiesto.

Step 2: Individua il luogo più adatto per la tua attività di vendita all’ingrosso

Scegliere dove immagazzinare i prodotti è un compito arduo:

  • Deve essere facilmente accessibile per te o per i corrieri che ti portano la merce, così come per i tuoi clienti che hanno deciso di utilizzare il self-checkout — assicurati che l’accesso al magazzino sia abbastanza ampio anche per un camion;
  • La disposizione interna dei locali della struttura deve tenere conto di questi “reparti”: magazzino, smistamento, ricevimento merci e area ufficio dove gestirai la tua attività e dove quando ci sarà bisogno potrai ospitare i corrieri e i partner per incontri di lavoro;
  • Nella scelta del magazzino, occorre tenere conto delle caratteristiche della merce che venderai, per esempio, se l’oggetto della tua attività sono prodotti deperibili, devi prestare particolare attenzione allo spazio: ci deve essere la possibilità di manutenzione di una temperatura particolare per garantire le giuste condizioni, il che diventa un costo aggiuntivo.

Devi tenere in mente che l’affitto di spazi commerciali in zone centrali di alcune città ha un costo eccessivo ed è da mettere in conto anche che molto probabilmente avrai bisogno della piazzola per camion o furgoni per quando bisogna scaricare la merce. Per questo motivo ti consigliamo di scegliere il tuo spazio considerando i criteri che abbiamo appena visto.

Step 3: Fai una ricerca e identifica i fornitori più adatti

Vediamo le due tipologie più diffuse di grossisti che si differenziano in base ai servizi specifici forniti e al formato di collaborazione con i rivenditori — queste due tipologie sono le più adatte per gli imprenditori principianti che intendono gestire un’attività all’ingrosso:

  • Grossisti mercantili: si tratta del tipo di grossista più tradizionale, che acquista i prodotti dai produttori in quantità veramente elevate per poi rivenderli a stabilimenti al dettaglio ma in quantità minori che vengono stabilite caso per caso in base alle caratteristiche ed esigenze del cliente. Grossisti mercantili non sono coinvolti quindi nel processo di produzione e non hanno un contatto diretto con i consumatori finali. Questo tipo di grossista è preferibile per i principianti, siccome questi hanno un sistema di cooperazione consolidato e sono in grado di adattarsi alle esigenze di ogni tipo di azienda che vuole acquistare all’ingrosso;
  • Agenti o broker: a differenza dei grossisti mercantili, solamente organizzano la vendita di merci tra il commerciante all’ingrosso (sia quello produttore che non produttore) e il rivenditore. Il loro lavoro consiste nel soddisfare le esigenze in termini di spesa per quanto riguarda il grossista e in termini di guadagno per quanto riguarda il produttore, devono quindi negoziare per trovare una via di mezzo.Il vantaggio di collaborare con loro consiste nella loro perseveranza e nello cercare di concludere l’affare con più clienti possibile e nel breve tempo, per ricevere una commissione per l’organizzazione della vendita. Quindi, se vuoi ottenere merce nel breve tempo collaborando con i professionisti rivolgiti a loro.

Decidi con chi collaborare in base al prodotto che vorresti acquistare all’ingrosso e alle relative esigenze. Puoi anche metterti in contatto con diversi tipi di grossisti per ricevere informazioni sulle condizioni di collaborazione.

Step 4: Stabilisci i costi di avviamento e di gestione e come coprirli

La vendita all’ingrosso da zero senza investimenti difficilmente porterà profitti, perché saranno necessari investimenti in merci, spazi di magazzino da affittare, pagamenti agli eventuali dipendenti, ecc.

Pertanto, l’avviamento deve essere affrontato seriamente preparando un business plan per il commercio all’ingrosso e nella sua stesura si deve tenere conto dei seguenti aspetti e costi principali:

  • Assunzione di altre persone (anche per piccoli e brevi lavori, per esempio per passare i cavi nel tuo futuro magazzino oppure un lavoretto di grafica come disegno del logo) e nel caso metterle in conto;
  • una strategia di marketing e i costi approssimativi, inclusa la gestione online della tua attività la quale comprende l’abbonamento di solito annuale di un dominio e il sito che è indispensabile;
  • identificazione dei processi aziendali chiave, come spazio magazzino e ufficio, trasporti;
  • elaborazione di un piano finanziario.

In questo caso, come in tutti gli altri tipi di imprese, una buona analisi e pianificazione aiuta a risolvere i problemi con i flussi finanziari in modo molto più efficace rispetto al momento in cui i problemi sono già sorti.

Step 5: Soddisfa i requisiti legali

Vediamo in seguito quali sono i documenti e gli adempimenti necessari per vendere all’ingrosso in Italia (possono variare da regione a regione, consigliamo di verificare sul sito di Camera di Commercio della propria regione, se abiti in Umbria per esempio, cerca informazioni su www.umbria.camcom.it)
Per darti un’idea, abbiamo controllato l’elenco dei documenti e i passaggi necessari per attuare un’attività all’ingrosso in Umbria e li abbiamo illustrati qua sotto:

  • Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) alla quale andrà allegata la planimetria dei locali e una copia del documento di identità del titolare al Suap (Sportello unico per le attività produttive) in modalità telematica, verificare se il comune applica i diritti di segreteria per il protocollo della pratica. Tieni presente che nel caso volessi vendere prodotti alimentari dovrai effettuare la notifica all’ASL;
  • iscrizione Camera di Commercio — effettuare la richiesta esclusivamente per via telematica e versare la tassa di concessione governativa pari a circa 168 euro con l’aggiunta di 30 euro per i diritti di segreteria e 16 euro per l’imposta di bollo;
  • apertura partita IVA: il codice ateco va scelto in base alla tipologia di prodotti venduti;
  • iscrizione INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) gestione commercianti. I contributi INPS da versare ammontano attualmente a circa 3.800 euro annui.

Per essere più sicuri per quanto riguarda gli adempimenti legali ti puoi anche rivolgere a un commercialista, almeno per il periodo dell’apertura della tua attività.

Step 6: Crea un sito web

Un aspetto importante nella pubblicità è l’avere il proprio sito web. La maggior parte dei piccoli acquirenti all’ingrosso cerca opzioni per l’acquisto di merci su varie risorse web. Ciò è dovuto alla facilità di ricerca e alla possibilità di confrontare i prezzi di diversi grossisti.

Sapevi che un sito ecommerce medio può aumentare i tassi di conversione del 35,26%? Presta attenzione a questi aspetti per aumentare la conversione del tuo sito web:

  • Rendi più facile l’essere clienti del tuo negozio online: migliora la velocità del tuo sito web, il processo di checkout, il menu di navigazione, il filtri dei prodotti e così via;
  • Mantieni la semplicità: Includi solo le pagine e i testi che contribuiscono alla vendita. Qualsiasi cosa in più distrarrà l’utente. Pagine come “Chi siamo”, “Blog”, “Termini e condizioni” non contribuiscono alla vendita. Non vogliamo dire che non siano importanti, ma se qualcuno vuole trovare queste pagine le cercherà: aggiungile al menu a piè di pagina e utilizza lo spazio extra sopra per evidenziare le categorie di prodotti;
  • Crea un senso di urgenza: quando i clienti la percepiscono, sono più propensi a portare a termine l’acquisto prima, perché non vogliono perdere l’occasione.

Come Ecwid può aiutarti a gestire l’attività di vendita all’ingrosso online?

Puoi creare il tuo negozio all’ingrosso online da zero, aggiungendo diversi metodi di spedizione e tutti i metodi di pagamento che preferisci, per poi sincronizzare e vendere su molte piattaforme, tra cui il tuo sito web (se ne hai già uno), le pagine dei social media, i marketplace e altro ancora.

Ecwid rende facile portare la tua attività dall’idea al lancio e oltre, perché offre un software di inventario facile da usare che aiuta a controllare e tenere traccia dei tuoi prodotti in modo intuitivo. Puoi ricevere ordini ed elaborarli senza nessuna confusione per la gestione della quantità della merce in magazzino grazie all’impeccabile sistema dell’inventario di Ecwid.

Conclusioni

È importante assicurarsi che tutti i processi siano impostati correttamente prima di iniziare a operare pienamente e ci auguriamo che con queste istruzioni e funzionalità indispensabili di Ecwid di Lightspeed riuscirai a organizzare e gestire con competenza un’attività di vendita all’ingrosso.

Agisci sempre secondo questo motto: per essere il più redditizio possibile, l’attività deve essere adattata alle esigenze di ogni potenziale cliente!

Indice dei contenuti

Sull'autore

Venera è una creatrice di contenuti presso Ecwid. Le piace dedicarsi al marketing per coinvolgere sempre più persone nel sorprendente mondo dell’e-commerce. Nel tempo libero le piace cucire ed esplorare la natura.

Inizia subito a vendere prodotti sul tuo sito web esistente

We use cookies or similar technologies to maintain security, enable user choice and improve our sites. We also set cookies for marketing purposes and to provide personalised content and advertising. You can reject all non-essential cookies by clicking “Reject all.”