Ecwid è ufficialmente Lightspeed! Tutto rimane come prima, ma meglio di prima. Ulteriori informazioni

Guida alla spedizione per e-commerce: come spedire in modo più efficiente

18 min di lettura

Le aspettative dei clienti che acquistano online al giorno d’oggi sono molto alte e il servizio di spedizione per un e-commerce è diventato parte integrante della customer experience. Offrire ai tuoi clienti una scelta soddisfacente di opzioni di spedizione, un packaging curato e una consegna efficiente può fare la differenza tra un ordine andato a buon fine e un carrello abbandonato senza completare l’acquisto.

Tuttavia, non è sempre facile capire come ottimizzare i costi e la logistica delle spedizioni del tuo e-commerce e allo stesso tempo soddisfare le aspettative dei tuoi clienti.

In questa guida ti daremo alcuni suggerimenti su come ottimizzare il processo di spedizione del tuo e-commerce, offrendo ai tuoi clienti un servizio di spedizione che li invogli a tornare a fare acquisti nel tuo negozio!

Come vendere online
Suggerimenti di esperti di e-commerce per i proprietari di piccole imprese e aspiranti imprenditori.
Si prega di inserire un indirizzo email valido

Cos’è la spedizione per un e-commerce?

Dal punto di vista di un acquirente, si tratta di un pacco che gli viene consegnato dopo aver effettuato un acquisto online. Per un venditore online, invece, la spedizione è un processo molto più elaborato e fondamentale per il successo del suo e-commerce.

La scelta della giusta strategia di spedizione, la collaborazione con un corriere affidabile, un packaging curato e gradevole per l’acquirente, un attento monitoraggio delle spese sono aspetti a cui devi prestare particolare attenzione se vuoi gestire con successo la tua attività di vendita online.

Fattori che determinano i costi di spedizione

Ogni corriere applica le proprie tariffe e le proprie condizioni, perciò è sempre consigliabile confrontare più offerte tra cui poter scegliere quella più adatta al tuo business.

Ma sai come vengono calcolati i costi di spedizione da parte dei corrieri? Qui di seguito ti mostriamo nel dettaglio quali sono i fattori principali che influiscono su questi costi:

Peso, dimensioni e ingombro
I colli — così si chiamano in gergo i pacchi nelle spedizioni — vengono classificati in due tipologie, in base alle dimensioni:

  • standard, vale a dire le buste in formato A4, le buste di grande formato e le buste per piccoli articoli, i cartoni e i pallet;
  • voluminosi o con forme non standard, che in genere comportano un sovrapprezzo. Verifica sul sito del tuo corriere le caratteristiche dei colli che rientrano in questa tipologia.

Raggio della spedizione
La distanza è un fattore determinante nel costo di una spedizione: una consegna nazione sarà ovviamente più economica rispetto ad una consegna internazionale. Inoltre, le spedizioni nazionali vengono suddivise in zone tariffarie e il prezzo può variare in base alla distanza tra il mittente e il destinatario.
In ogni caso, la regola di base è maggiore la distanza tra mittente e destinatario, maggiore il costo della spedizione.

Tipo di trasporto
Le tariffe variano anche se si tratta di trasporto via terra, via mare o via aria. La scelta del tipo di trasporto dipende dalla merce e dalla destinazione. Ogni tipologia presenta vantaggi e svantaggi che devi valutare per fare la scelta migliore. Ad esempio, il trasporto via aria è il più veloce ma anche il più costoso e non è adatto a tutti i tipi di merce.

Tempi di consegna
La maggior parte dei corrieri offre servizi di consegna divisi in tre categorie:

  • Consegna con tempi definiti, in cui vengono stabiliti precisi intervalli di tempo per la consegna;
  • Consegna espressa, come ad esempio la consegna il giorno successivo all’ordine;
  • Consegna standard, che in genere richiede tra 2 e 7 giorni lavorativi, in base alla distanza.

Costi supplementari
I costi supplementari sono un fattore a cui prestare particolare attenzione, perché possono far lievitare i costi di spedizione del tuo e-commerce. Questi includono:

  • Supplemento carburante: viene calcolato in percentuale del prezzo del trasporto e viene aggiornato settimanalmente in base al prezzo del carburante;
  • Supplemento per colli di grandi dimensioni o per forme non standard: a causa dell’ingombro maggiore di questo tipo di colli, i corrieri applicano delle maggiorazioni sul prezzo del trasporto;
  • Supplemento per consegna in località remote: per compensare il maggior consumo di carburante;
  • Supplemento per merci pericolose che possono causare danni a cose o persone: il trasporto di questo tipo di merci è soggetto a regolamentazioni specifiche, che è sempre bene consultare.

Diritti doganali
I diritti doganali sono spese aggiuntive di cui devi tenere conto se effettui spedizioni internazionali, come quelle verso paesi extra UE. Anche in questo caso, è bene consultare la pagina informativa del corriere a cui hai scelto di affidarti per le spedizioni del tuo e-commerce.

Come creare la tua politica di spedizione per il tuo e-commerce?

Secondo le statistiche, circa il 60% dei consumatori sceglie di acquistare in un negozio online piuttosto che in un altro in base alle condizioni di spedizione.
Presentare sul tuo sito una politica di spedizione e di reso chiara, trasparente e corrispondente alle aspettative della clientela, contribuirà a fare sentire i potenziali acquirenti più sicuri e predisposti ad acquistare nel tuo e-commerce.

La politica di spedizione per il tuo e-commerce che scegli di adottare deve aiutarti a raggiungere gli obiettivi che hai prefissato per la tua attività, come ad esempio ottimizzare i costi, semplificare il processo di invio degli ordini e, allo stesso tempo, soddisfare le aspettative dei tuoi clienti.

Vediamo qui di seguito quali sono i passi che puoi seguire per creare una politica di spedizione vincente:

Passaggio 1. Definisci i costi e i tempi di spedizione

Nel paragrafo precedente abbiamo elencato i principali fattori che contribuiscono a determinare il costo di una spedizione. Partendo da questa conoscenza, puoi calcolare i costi che dovrai sostenere per le spedizioni del tuo e-commerce e pianificare di conseguenza le tariffe e i tempi di consegna da applicare agli ordini.

La scelta dei tempi di consegna da offrire ai tuoi clienti dipende molto dalla tempistica con cui riesci a preparare e spedire i pacchi e dal servizio del corriere che utilizzi:

  • Consegna rapida: il giorno successivo all’ordine o entro le 48 ore successive. Naturalmente, è la consegna più apprezzata dai clienti, che sono stati abituati a riceve gli ordini in tempi brevi dai colossi dell’e-commerce come Amazon.
    Tuttavia, è bene offrire questa spedizione solo se la tua tempistica di preparazione degli ordini è adeguata.
  • Consegna in tempi standard: può richiedere fino a 7 giorni, se non di più in certi casi, ed è la più economica per te e per l’acquirente. Lo svantaggio è che il cliente non sa bene quando riceverà la merce e questo più essere causa di disagio.

Passaggio 2.  Imposta le tariffe e i metodi di spedizione del tuo e-commerce

Puoi scegliere di applicare una tariffa unica e fissa oppure la tariffa più adatta al tuo business tra le varie ozpioni disponibili, come ad esempio quelle elencate qui di seguito:

  • Tariffa di spedizione in tempo reale: viene calcolata al momento del checkout, in base alla destinazione inserita dal cliente e al peso della spedizione. Questo metodo ha il vantaggio di applicare una tariffa su misura per ogni singola spedizione, riducendo così il rischio di perdite di denaro per il mittente.
    È il metodo utilizzato, ad esempio, da Ikea, il colosso dell’arredamento, ed è perfettamente funzionale al tipo di merce venduta da questo brand: i colli spediti da Ikea, infatti, possono avere pesi e dimensioni notevolmente diverse tra loro.
    • Tariffa forfettaria: puoi scegliere di stabilire un importo fisso per tutte le spedizioni, indipendentemente dal peso e dalla destinazione. Per calcolare questo importo, puoi fare una media tra i tuoi costi di gestione e quelli di spedizione.
      È un metodo consigliato se i colli che spedisci hanno generalmente pesi e dimensioni piuttosto simili. Altrimenti, potresti andare incontro a perdite di denaro nelle spedizioni di colli voluminosi, che risulterebbero più costose dell’importo fisso che applichi ai tuoi clienti. Potresti comunque bilanciare queste perdite grazie alle spedizioni più piccole e meno costose della tariffa fissa applicata al cliente.

    • Spedizione gratuita: questo è certamente il metodo preferito dai clienti ed è dimostrato che le spese di spedizione gratuite portano i clienti ad acquistare di più.
      Puoi offrire ai tuoi clienti la spedizione gratuita incondizionata, cioè sempre valida e su tutti gli articoli, oppure condizionata, cioè applicata solo a determinate condizioni: ad esempio, con un certo minimo di spesa, su determinati prodotti oppure per un periodo di tempo limitato o su determinate offerte.
      Naturalmente, la spedizione gratuita non deve rappresentare una perdita economica per il tuo business. Pertanto, dovrai trovare dei modi per compensare, come ad esempio una lieve maggiorazione sui prezzi dei tuoi articoli.
    • Tariffe personalizzate: questa opzione permette di calcolare il costo del trasporto in base al peso o all’importo dell’ordine, utilizzando un’apposita tabella. In questo modo, si otterrà un costo della spedizione più preciso per ciascun ordine. Questa opzione è utile per: invogliare i clienti a spendire di più, stabilendo un importo minimo altro il quale si può ottenre una riduzione del costo di spedizione o la spedizione gratuita. Ad esempio, spedizione gratuita oltre i 100€; gestire spedizioni di merce di volume non standard; ottenere tariffe in tempo reale se utilizzi un servizio di spedizione con cui non hai accordi specifici.

    Per quanto riguarda i metodi di spedizione, i più utilizzati sono:

    • Consegna a domicilio: è un metodo di consegna che i consumatori hanno imparato ad apprezzare in particolar modo nel periodo del lockdown e che si sta diffondendo sempre di più grazie al recente fenomeno della consegna a domicilio di cibo da parte di ristoranti o supermercati.
      La comodità di farsi recapitare a casa un ordine è apprezzata da chi fa acquisti online per qualsiasi tipo di prodotto.
    • Consegna in un punto di ritiro: è una tendenza che si sta affermando sempre di più ed è apprezzata dalle persone che non sono in casa durante il giorno per poter ricevere la consegna.
      I punti di ritiro posso essere ad esempio tabaccherie convenzionate, oppure locker delle Poste Italiane o di alcuni corrieri.
    • Consegna in negozio: nel caso in cui il tuo e-commerce sia collegato ad un negozio fisico, potrebbe essere una buona scelta far consegnare in negozio gli acquisti online dai tuoi clienti.
      Questo metodo è utilizzato, ad esempio, dalle catene di abbigliamento come Intimissimi. I clienti hanno la possibilità di ritirare i capi in negozio, provarli sul momento e procedere immediatamente al reso, se necessario.
      È anche un buon modo per aumentare il flusso di clienti nel tuo negozio fisico.

    Passaggio 3: Cura l’imballaggio, il confezionamento e l’etichettatura

    La ricezione del pacco da parte del cliente è un touchpoint prezioso tra la tua azienda e la tua clientela. Questo momento è ormai considerato parte integrante della customer experience e può diventare un ottimo veicolo di marketing per la tua attività.

    Molte aziende si stanno impegnando sempre di più ad offrire ai loro clienti un’esperienza di consegna positiva, mettendo particolare cura nella scelta dell’imballaggio e del confezionamento. Il fenomeno del cosiddetto “unboxing” è molto popolare sul web e si trovano molti video di persone che filmano l’apertura del pacco ricevuto dal corriere.

    Un altro aspetto da non sottovalutare è l’etichettatura dei pacchi, che deve essere chiara e accurata, completa di codice a barre, per assicurarti che la spedizione vada a buon fine.
    Online puoi trovare molte risorse gratuite per creare le etichette per le tue spedizioni. Ad esempio, Sendcloud è tra le più conosciute.

    Passaggio 4: Assicurazione e tracking

    Un’opzione che potresti valutare è quella di assicurare le tue spedizioni presso il corriere. Il vantaggio di una polizza di assicurazione per te è quello di metterti al sicuro da potenziali smarrimenti, danni o furti di merce durante il trasporto verso la destinazione dell’ordine. Inoltre, può essere un buon modo per fare sentire i clienti più sicuri nel fare acquisti nel tuo e-commerce.

    Un servizio molto utile e apprezzato dai clienti è quello del tracking, vale a dire la possibilità di tracciare lo stato della spedizione attraverso un numero identificativo, il tracking number, che viene assegnato a ciascuna spedizione quando viene presa in carico dal corriere.
    Questo numero viene riportato sulla conferma d’ordine inviata al cliente e gli permette di consultare lo stato di avanzamento della spedizione sul sito del corriere.

    Se vuoi offrire un servizio ulteriore ai tuoi clienti, per migliorare la customer experience, puoi integrare nel tuo e-commerce un’applicazione di tracciamento. Tramite questo tipo di applicazione, il cliente può tracciare la sua spedizione in modo facile e veloce e può ricevere le notifiche e gli aggiornamenti direttamente dalla tua azienda, invece cha da un corriere esterno. Ciò è un vantaggio per te perché contribuisce a creare fidelizzazione del cliente verso il tuo brand. Tra le applicazioni di tracciamento che potresti valutare c’è ad esempio AfterShip.

    L’immagine qui sopra mostra un esempio di dove trovare il tracking number in un bollettino di spedizione di un corriere.

    Passaggio 5: FAQ sulle spedizioni

    Una buona pratica è quella di inserire sul tuo sito una sezione dedicata alle domande frequenti dei clienti. Questo permetterà ai visitatori del tuo sito di trovare le risposte ai loro dubbi più comuni senza la necessità di contattare la tua azienda.

    Ti suggeriamo qui di seguito alcune domande che potresti includere tra le FAQ dedicate ai clienti:

    • Quanto costa la spedizione?
    • Spedite nella mia zona?
    • Quando riceverò il mio ordine?
    • Quali metodi di spedizione offrite?
    • Come posso tracciare il mio ordine?
    • Come posso effettuare un reso?
    • Posso chiedere il rimborso per la merce resa?

    Passaggio 6: Resi e cambi

    La politica di reso di un e-commerce è uno degli aspetti principali che i clienti valutano prima di acquistare. Per il successo della tua attività di e-commerce, è fondamentale offrire una politica di reso che soddisfi le loro esigenze e che sia
    chiara e dettagliata. Le informazioni indispensabili da informazioni sono:

    Quali articoli possono essere restituito o/e cambiati;
    In che condizioni devono essere restituiti gli articoli;
    Entro quanti giorni dal ricevimento dell’ordine possono essere restituiti. Tieni presente che la tempistica più diffusa è di 30 gg;
    La modalità e i tempi di rimborso o di sostituzione degli articoli restituiti;
    Come effettuare la procedura di reso.

    Ecco alcuni spunti da valutare per la tua politica di reso:

    Passaggio 7: Inizia a spedire
    Prima di poter iniziare a inviare i pacchi, devi assicurarti di farlo nel modo migliore. Ecco alcuni suggerimenti su come trovare il corriere più adatto per la tua attività:

    • Assicurati che questo corriere abbia tariffe e condizioni vantaggiose, che ti permettano di offrire ai tuoi clienti un servizio di consegna conveniente ed efficiente. Verifica se non ci sono costi supplementari di cui dovresti essere a conoscenza. Trovi alcuni esempi di questo tipo di costi nella sezione “Costi supplementari” di questo articolo.
    • Assicurati che questo corriere abbia una buona reputazione. Si tratta di un aspetto importante da valutare prima di decidere a chi affidare le tue spedizioni. Puoi farlo cercando le recensioni online, guardando gli account sui social media e confrontandoti con le persone che si sono già servite presso di lui.
    • Verifica che questo corriere abbia le tutte caratteristiche adatte alle tue esigenze valuta se e in che modo una collaborazione con lui puoi aiutarti a far crescere la tua attività, oltre alla semplice consegna dei tuoi prodotti a destinazione.

    Se vuoi approfondire questo argomento, sul nostro sito puoi trovare molti altri articoli sul funzionamento delle spedizioni con Ecwid, su come calcolare e ottimizzare i costi di spedizione e su come scegliere le giusta strategia di spedizione.
    Se hai ancora dubbi o desideri maggiori informazionii, il nostro centro assistenza è a tua disposizione.

    Arrivati alla fine del nostro articolo, hai tutte le informazioni principali su come impostare un servizio di spedizione efficace per il tuo sito e-commerce. Perciò, non ti resta che metterle in pratica…e buone vendite!

Indice dei contenuti

Vendi online

Con Ecwid Ecommerce, puoi vendere facilmente ovunque e a chiunque - attraverso internet e in tutto il mondo.

Sull'autore

Giusy è una content writer appassionata di parole e di comunicazione. Scrive di ecommerce e marketing online per aiutare gli imprenditori ad acquisire una maggiore conoscenza di questi argomenti per far crescere il loro business. Inoltre, ama giocare col suo gatto Teo, visitare posti nuovi e studiare recitazione teatrale.

Inizia subito a vendere prodotti sul tuo sito web esistente

We use cookies and similar technologies to remember your preferences, measure effectiveness of our campaigns, and analyze depersonalized data to improve performance of our site. By choosing «Accept», you consent to the use of cookies.