Facebook Google Retargeting
Posted Mar 24, 2020 da Lina Vashurina, squadra Ecwid

Retargeting di Facebook e Google: come trasformare i tuoi visitatori in clienti

Ogni visitatore del tuo sito è un’opportunità per fare una vendita.

Ma anche se ti sforzi di dare loro la migliore esperienza possibile, il 96 % delle persone lascerà un negozio senza fare un acquisto. Ecco come funzionano gli acquisti online: i visitatori di solito hanno bisogno di 2-4 visite prima di acquistare qualcosa.

Puoi sederti e aspettare fino a quando i tuoi visitatori si ricorderanno del tuo marchio, oppure… puoi riportare i clienti al tuo negozio online con il remarketing. E questo non è fisica quantistica: leggi questo articolo per imparare come iniziare.

Se non hai ancora abbastanza traffico nel tuo negozio online, forse dovresti iniziare con questo articolo: “Introduzione alla pubblicità: dove cominciare quando sei principiante

Cosa sono gli annunci dinamici di retargeting/remarketing?

Prima di tutto, i termini. Non c’è alcuna differenza effettiva tra i due. Sono solo parole diverse usate da Google e Facebook per la stessa cosa.

Se vai sui siti di Google, leggi sul remarketing. Sui siti di Facebook, leggi sul retargeting.

In realtà, entrambi i termini vengono utilizzati per descrivere annunci che si rivolgono a persone che hanno già visitato il tuo sito web ma che non hanno compiuto l’azione desiderata. Nel caso del commercio elettronico, l’azione desiderata è un acquisto.

L’unica differenza è dove appariranno gli annunci.

Gli annunci di remarketing di Google appariranno sulla Rete Display di Google di oltre due milioni di siti partner di Google. Quindi, quando i visitatori vanno su uno di questi siti, possono vedere gli annunci da qualche parte.

Google Remarketing

Gli annunci di retargeting di Facebook appariranno sui siti di Facebook, che ricevono circa due miliardi di visite al mese.

Facebook retargeting

Quindi entrambe le piattaforme hanno un grande potenziale per raggiungere i visitatori. E il miglior risultato si ottiene di solito quando li usi insieme.

La parola “dinamico” nel termine significa che qualcosa negli annunci cambia; in questo caso, gli elementi visualizzati nell’annuncio. Per farti capire come funziona esattamente, esaminiamo alcuni esempi.

Diciamo che abbiamo un negozio chiamato Super Scarpe Fantastiche. Per il negozio, facciamo retargeting sia su Google che su Facebook. Abbiamo un visitatore di nome Marco. Trova il negozio Super Scarpe Fantastiche attraverso Google. Consulta il sito e si interessa alle nostre scarpe blu. Li guarda per un po’, ma prima di poter fare qualsiasi azione, sente arrivare il capo, quindi deve chiudere il sito web e far finta di lavorare.

Due giorni dopo, si annoia di nuovo al lavoro e consulta alcuni siti web che gli piacciono. Su uno di essi, vede un annuncio del negozio Super Scarpe Fantastiche con le scarpe blu che gli piacevano. Decide di cliccare sull’annuncio e di acquistare le scarpe blu.

Abbiamo anche un visitatore di nome Anna. Anna trova anche il negozio Super Scarpe Fantastiche su Google. Le piacono le nostre scarpe rosse, ma mancano quattro giorni al suo giorno di paga ed è a corto di contanti, così esce dal sito web del negozio senza fare un acquisto.

Cinque giorni dopo, è su Facebook, a guardare i post dei suoi amici. Tra i post, vede un annuncio di Super Scarpe Fantastiche con le scarpette rosse che già le piacevano. Visto che ieri ha ricevuto lo stipendio, decide di coccolarsi e di comprarsi le scarpe.

Il nostro terzo visitatore è Roberto. Roberto è un appassionato di jogging e siccome il negozio Super Scarpe Fantastiche gestisce anche altri annunci oltre a quelli di retargeting, può vedere il nostro annuncio mirato agli amanti del jogging su Facebook. Clicca sull’annuncio ed esamina le nostre scarpe da corsa. Ma Roberto non è così facile da convincere, e decide di fare qualche ricerca per trovare le scarpe migliori per lui.

La sera, visita diversi siti di recensioni sulle scarpe da corsa. Siccome la maggior parte dei siti sono sulla Rete Display di Google, uno di loro gestisce un annuncio di Super Scarpe Fantastiche con le scarpe da corsa che Roberto ha già guardato. Non ha ancora trovato scarpe migliori ed è abbastanza stanco, così decide di comprare le scarpe da corsa.

Ed è di questo che si tratta il retargeting dinamico. Indipendentemente da come arrivino i visitatori alla tua pagina web, se non acquistano nulla, vedranno i tuoi annunci con il prodotto a cui erano interessati.

Sembra una tecnologia da professionisti, vero? Questo potrebbe far pensare che solo i marketer esperti possano gestire con successo le campagne di retargeting. Per fortuna non è vero.

Il modo più semplice per lanciare una campagna di remarketing

Se hai mai utilizzato Facebook Ad Manager o l’account di Google Ads, ti farà piacere sapere che c’è un modo per lanciare annunci senza nemmeno visitare i pannelli di controllo intimidatori; per non parlare di impostare tali account, installare un codice di tracciamento sul tuo sito web, generare manualmente un feed di prodotti CSV per il remarketing, renderlo conforme ai requisiti di Google e Facebook, impostare annunci e dedicare ogni minuto libero successivo al monitoraggio delle loro prestazioni.

Per chi non ha esperienza nell’impostazione di annunci digitali, c’è uno strumento chiamato ROI Hunter Facile che lancia campagne di retargeting sia su Facebook, sulla Rete Display di Google o su entrambi, e le ottimizza automaticamente.

Ecwid è una delle poche piattaforme di commercio elettronico in cui l’integrazione ROI Hunter è disponibile gratuitamente. Gli annunci li paghi tu stesso, quindi il prezzo è praticamente lo stesso di quello che spenderesti per conto tuo.

Invece di fare circa 15 passi per impostare le campagne di retargeting da solo, dovrai solo (prendiamo come esempio gli annunci di retargeting di Facebook):

  1. Installa ROI Hunter nel tuo pannello di controllo → Applicazioni. ROI Hunter e altre 160 applicazioni sono disponibili sui piani premium di Ecwid.
  2. Collega la tua pagina Business di FB.
  3. Scrivi una breve e dolce copia per i tuoi annunci:

    facebook-remarketing-ads
  4. Visualizza in anteprima l’aspetto degli annunci nei diversi formati (su mobile e desktop):

    Set up facebook retargeting
  5. Seleziona i paesi interessati dall’elenco:

    Facebook retargeting
  6. Prepara il budget giornaliero:

    Fb retargeting

Premi “Lancia la campagna” e basta. Niente codifica, niente confusione con i file CSV, niente stress. Il processo è lo stesso per gli annunci di remarketing di Google.

Cosa viene dopo

Con l’intelligenza artificiale, che si prende cura di te, puoi aspettarti un ROI più alto di quello degli annunci che vengono impostati manualmente. Quindi gli annunci di retargeting con ROI Hunter possono diventare un solido passo avanti per far crescere la tua ulteriore strategia di marketing.

Se gli annunci di retargeting hanno funzionato alla perfezione per il tuo negozio, puoi provare a creare annunci più potenti con ROI Hunter Premium. Tuttavia, la versione gratuita ha tutto il necessario per eseguire gli annunci di retargeting di Facebook e Google, quindi forse vuoi solo aumentare il budget delle tue campagne esistenti.

Non vediamo l’ora di sapere come funziona il retargeting nel tuo negozio Ecwid. Diccelo nei commenti qui sotto!

Circa l'autore
Lina è una creatrice di contenuti presso Ecwid. Scrive per ispirare ed educare i lettori su tutto ciò che riguarda il commercio. Ama viaggiare e corre maratone.
We use cookies and similar technologies to remember your preferences, measure effectiveness of our campaigns, and analyze depersonalized data to improve performance of our site. By choosing «Accept», you consent to the use of cookies.